LaBellaSicilia.it

 Enna

 

Clicca la zona di tuo interesse

Click the area of your interest

 

Troina Gagliano Agira Calascibetta Morgantina Aidone Piazza Armerina Enna Pergusa Barrafranca Pietrapezia Valguarnera Centuripe Sperlinga Nicosia Leonforte Assoro Regalbuto

 

La Provincia di Enna è una provincia della Sicilia di oltre 177 mila abitanti, con capoluogo la città di Enna. Situata nel centro dell'isola, è l'unica provincia siciliana a non avere sbocchi sul mare; confina a nord con la Provincia di Messina, ad ovest con le Province di Palermo e Caltanissetta, ad est con la Provincia di Catania, a sud ancora con Caltanissetta e Catania.

 

 

Turismo a Enna


Siti archeologici

La Villa Romana del Casale
La Villa Romana del Casale, inserita nel 1997 dall'UNESCO tra i patrimoni dell'umanità per la sua unicità e rilevanza architettonica e artistica, è una villa imperiale tardo-romana portata alla luce in una serie di scavi succedutisi dalla ultima metà dell'Ottocento e ancora in corso, nei pressi di Piazza Armerina, non lontano da Enna. La Villa è celebre nel mondo per i suoi mosaici, che, occupando oltre 3000 mq di superficie, rappresentano la maggiore testimonianza d'arte musiva romana che si abbia ai nostri giorni. Il complesso monumentale è diviso in quattro grandi aree: l'ingresso coi resti dell'arco trionfale a tre arcate e cortile a ferro di cavallo; il vasto corpo centrale, che ruota attorno al peristilio dotato di vasca monumentale; il peristilio minore e i vani circostanti, ed infine il complesso termale, che riceveva acqua da un apposito èacquedotto. Tra i capolavori più noti, i mosaici degli Eroti Pescatori, della Piccola Caccia, quelli figuranti nell'immenso Corridoio della Grande Caccia e nella Basilica, di Ulisse che vince Polifemo, il Combattimento tra Eros e Pan, e quelli, diventati un cult, delle Ragazze in Bikini, della Lotta tra Ercole e i Giganti e i mosaici del Circo Massimo di Roma. Sono oltre 5000.000 i turisti, provenienti da tutto il mondo, che visitano annualmente la Villa, per il cui completo restauro sono già stati stanziati da Provincia e Regione oltre 20 milioni di euro.

Morgantina, il villaggio ellenizzato
Importante sito archeologico è inoltre l'antica città di Morgantina (III secolo a.C.), nel comune di Aidone, a 14 km da Piazza Armerina, con il teatro antico recentemente rivalutato e reso oggetto di manifestazioni e spettacoli. Da qui provengono la Venere di Morgantina, attualmente nel Paul Getty Museum di Los Angeles, in California, un tesoro ("Tesoro di Morgantina"), costituito da 15 pezzi d'argento, e il vaso di Eufronio, di cui sono in corso le trattative per la restituzione. Altri reperti sono custoditi nel "Museo archeologico di Aidone". Morgantina, uno dei siti archeologici meglio preservatisi della Sicilia, svela nelle sue pietre millenarie, venute alla luce da pochi decenni nei pressi di Aidone, a sud di Enna, oltre mille anni di storia, dalla sua fondazione come villaggio indigeno alla sua distruzione, passando per l'epoca di massimo splendore, raggiunta nel III sec. a.C. con l'ellenizzazione. a quei tempi, lo sparuto villaggio fiorì e assurse al ruolo di uno dei più potenti centri della Sicilia interna. Oggi, tra gli scavi tuttora in corso, spiccano il Teatro Greco restaurato e funzionante in estate, l'Ekklesiasterion, la Cittadella coi mosaici greci.

Musei
Sono presenti diversi musei, tra i quali Il Museo Alessi e il Museo Archeologico di Enna, quelli di Centuripe e Aidone, gli etnoantropologici di Nissoria, Villarosa, Villapriolo. A questi si aggiunge ancora la casa del pittore Elio Romano ad Assoro. Va ricordato che il Museo Alessi di Enna custodisce migliaia di monete antiche e il "Tesoro del Duomo" con collezioni di oggetti d'oro di grande valore. Inoltre il patrimonio naturale è protetto da sei Riserve Naturali e da parte del Parco Regionale Naturale dei Nebrodi. Nel 2009 vi sorgerà il Parco divertimenti più grande d'Europa, il Parco Tematico di Regalbuto, sulle rive del lago Pozzillo.

Castelli
Enna, che sin da quando, tremila anni fa, fu fondata dai Sicani svolge un ruolo di imprendibile roccaforte militare, è sempre stata la "capitale" delle fortezze: torri, fortificazioni ed imprendibili castelli ne punteggiarono il panorama urbano per millenni. Oggi, l'Urbs Inexpugnabilis, l'imprendibile Castrum Haennea, l'Ombelicus Siciliae per dirla breve, possiede due magnifici testimoni di questo passato militare: il Castello di Lombardia e la Torre di Federico II. Queste due cittadelle fortificate, infatti, resistono ancora al mutare dei tempi, e a differenza di numerose torri d'avvistamento, che nell'età barocca furono trasformate in campanili per le nuove chiese, essi mntengono inalterato il ruolo di vedette e sentinelle dalle cui pietre dipese per secoli la salvezza della Sicilia. Il Castello di lombardia, infatti, è un esempio impareggiabile d'imponenza: sorge sullo sperone più elevato della città, donde domina sterminate distese collinari, e si erge senza tempo nei suoi muraglioni arabi, che cingono a loro volta cortili sicani costellati, un tempo, da ben 20 torri sveve (oggi 6), tra cui, maestosa, spicca certamente la Pisana (o delle Aquile). Stessa imponenza ha la Torre di Federico, anch'essa trascorsa residenza reale, e collegata alla Cittadella di Lombardia da un sottopassaggio oggi chiuso per motivi di sicurezza, ma un tempo segreto rifugio per resistere a ogni, fallito assedio che si fosse provato contro Castrogiovanni l'imprendibile.

 

Riserve naturali

La Provincia di Enna è ricca di boschi e riserve naturali: la Riserva Naturale Speciale Lago di Pergusa, lo spettacolare ingrottamento lavico del Simeto, il bosco di Rossomanno (i cui sentieri saranno presto ritracciati), il monte Altesina, il parco attrezzato della Ronza a Piazza Armerina, la montagna di Mezzo, che ospita specie in via d'estinzione, ed altre.

 

Miti e leggende

Enna e la sua provincia sono da sempre state palcoscenico del mito. A partire da quello celeberrimo cantato dai più grandi scrittori classici del Ratto di Proserpina, che spiega l'origine delle stagioni. Mentre, secondo quanto narra uno dei più famosi miti greci, la bella fanciulla Proserpina, Persefone o Kore, figlia di Cerere - dea delle messi adorata ad Enna e in tutto il mondo pagano - coglieva i fiori in riva al Lago di Pergusa, Plutone, re dell'Ade, vedendola se ne innamora ed emerge da una grotta rapendola e trascinandola con sé nell'oltretomba. Cerere, nonostante sia anch'ella una dea dell'Olimpo, dovette faticare ed interpellare perfino Zeus affinché il re degli inferi non si persuadesse a trattare. L'accordo tra Giove e Plutone stabilì che Proserpina potesse tornare sulla terra con sua madre per 6 mesi l'anno, e con la sua venuta i campi fiorivano e sbocciava la primavera, mentre al termine dell'estate il mondo tornava nel lungo letargo della cattiva stagione.Un mito, quello del Ratto, cui la provincia di Enna deve la sua stessa esistenza, ragion per cui ad esso e e alle divinità che ne sono coinvolte la città ha dedicato, fino al XXI sec., la sua università Kore, sale pubbliche, auditorium. In sua memoria, la Rocca di Cerere, sottostante il Castello di Lombardia, dove fino al 1000 d.C. vi erano le vestigia del grandioso tempio di Cerere, con le magnifiche statue trafugate dal governatore romano Verre, che fu denunciato da Cicerone in persona e processato. Altri miti cui la Terra del Mito per eccellenza è legata sono quello di Ercole e Iolao, che racconta della fondazione della cittadina di Agira, storico luogo patrio del grande Diodoro Siculo, per mano dell'eroe Ercole; quello della ninfa Ciane che si oppose al rapimento di Proserpina, e infine quello di Dafni, cui le ninfe insegnarono la pastorizia e Pan impartì la musica.

 

Google

 

  Partners

Calendario

  Partners

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-

> Torna all'inizio

e-Shop

Parcheggio Eolie

Contatti

Case Vacanza

Seguici su:

 

 

Copyright © 2006 - 2014 -  LaBellaSicilia.it e soggetta all'attività di direzione e coordinamento di 2G

Progettazione, realizzazione, search engine marketing, visibilità motori di ricerca: 2G

 

Ogni azienda che offre servizi tramite LaBellaSicilia.it  è un'impresa giuridicamente e matrimonialmente autonoma,

e quindi la catena di appartenenza non è responsabile di eventuali illeciti compiuti all'interno dei suoi punti vendita.

Questo Portale Web in questo momento offre solo servizio di informazione turistica - enogastronomica.

 

Le foto riprodotte in questo sito web provengono in prevalenza da internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico.

Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti posso in ogni momento chiedere la rimozione,

scrivendo a uno degli indirizzi di posta elettronica.

 

Link: Bed and Breakfast a Milazzo, Bed & Breakfast e Casa Vacanza a Milazzo, Case e Appartamenti Vacanze a Milazzo

 

tag: case vacanze isole eolie, offerte appartamenti mare sicilia hotel isole eolie, case vacanza milazzo isole eolie, case vacanza milazzo, case vacanza mare milazzo, Bed and Breakfast Milazzo,  Bed and Breakfast Milazzo mare, vendita online prodotti tipici siciliani, prodotti tipici siciliani vendita online, pistacchio di bronte vendita online, salame suino nero dei nebrodi vendita online, creme siciliane vendita online, conserve siciliane vendita online prenotazione offerta low cost case vacanze sicilia mare